L’unico compito del traduttore giurato CTU è la traduzione giurata?

Home: Traduzioni Asseverate » Asseverazioni » Traduzione Giurata Traduttore Giurato CTU
asseverazione traduzione

Talvolta, pensando al traduttore giurato, si crede erroneamente che essere in grado di fornire una traduzione giurata a un cliente sia la principale mansione del traduttore giurato iscritto all’albo CTU del Tribunale. Quasi che l’unica motivazione dell’aspirante all’iscrizione all’albo del Tribunale in qualità di traduttore giurato sia quella di potersi dedicare esclusivamente alle asseverazioni di traduzioni.

La realtà è un’altra. Il traduttore o il perito giurato che si iscrive all’albo di un Tribunale italiano deve sapere che il suo primo compito non è asseverare una traduzione in Tribunale ma essere al servizio del giudice. Consegnare una traduzione giurata a un cliente non esaurisce le funzioni conferite al traduttore giurato CTU per lo svolgimento del proprio mandato.

Sono molti gli studenti di traduzione e interpretazione che si chiedono quale sia il compito del traduttore giurato del Tribunale e come si diventi un perito dei Tribunali.

Traduttore giurato: come lo si diventa

Mentre in altri Paesi europei si diventa traduttore giurato superando un concorso nazionale, in Italia si accede alla professione di traduttore giurato con l’iscrizione all’albo dei Consulenti Tecnici d’Ufficio di ogni singolo Tribunale, e non è possibile essere iscritti in più di un Tribunale.

Ciò non vuol dire tuttavia che la traduzione asseverata (chiamata più semplicemente traduzione giurata o traduzione ufficiale) debba essere sempre effettuata dal traduttore giurato presso il Tribunale dove è stata fatta l’iscrizione. L’asseverazione della traduzione o della perizia può essere effettuata presso qualsiasi Tribunale italiano.

 A questo proposito, si veda la normativa di riferimento: art. 5, comma 2, disp. att. del codice di procedura civile.

 Il traduttore, così come gli altri periti esperti delle altre categorie, per diventare  traduttore giurato può fare richiesta di ammissione all’albo civile e/o all’albo speciale dei periti per il processo penale, ma ci sono una serie di requisiti formativi e il traduttore che intenda iscriversi all’albo CTU deve dimostrare la sua esperienza. Entrambi gli albi, civile e penale, sono divisi in categorie.

 Ci rendiamo conto che non è superfluo chiarire sin da subito un concetto non sempre trasparente a tutti, e in particolare al traduttore professionista che, terminati gli studi all’Università, decide di specializzarsi nella traduzione legale e successivamente nella traduzione giurata. È per questo motivo che abbiamo deciso di scrivere un articolo proprio sulla figura del traduttore giurato.

 

Asseverazioni Traduzioni per traduttore giurato

L’albo dei Consulenti Tecnici d’Ufficio – CTU (categoria traduttori-interpreti)

Cos’è?

Presso ogni Tribunale italiano esiste un albo dei Consulenti Tecnici, e cioè un registro dove risultano i dati di professionisti dalle particolari competenze tecniche. Quindi l’albo dei consulenti tecnici è un registro dei periti. Così, la consulenza di un perito calligrafo iscritto al CTU, ad esempio, può essere determinante quando il Giudice deve disporre in una causa circa l’autenticità della firma di un soggetto. La consulenza di un perito medico-legale può essere utile in caso di omicidio o di un contenzioso per lesioni alla persona.

Il traduttore giurato iscritto all’albo dei Consulenti Tecnici d’Ufficio, invece, presta una consulenza tecnica e linguistica nell’ambito specifico della traduzione. Consegnando al giudice le traduzioni asseverate o giurate, il traduttore assume responsabilità legale.

L’albo dei Consulenti Tecnici d’Ufficio CTU è tenuto dal Presidente del Tribunale, e tutte le decisioni relative all’ammissione del candidato sono deliberate una volta all’anno da uno specifico comitato presieduto dal Presidente. Qualora il traduttore giurato non abbia adempiuto agli obblighi derivanti da tale impegno o non abbia dimostrato una corretta condotta professionale e morale, potrebbe essere respinto dall’albo.

Inoltre, se il Giudice nomina un perito traduttore iscritto all’albo CTU per un determinato compito, come ad esempio, una traduzione giurata, il traduttore ufficiale / traduttore giurato è tenuto ad assumere l’incarico e non è possibile rifiutare, salvo per causa di forza maggiore.

Il traduttore giurato: in cosa consiste la sua consulenza

La consulenza del traduttore giurato CTU, che a tutti gli effetti diventa un traduttore ufficiale, può avvenire nell’ambito di un interpretariato o di una traduzione asseverata scritta.

Nel caso di essere sollecitato dal giudice un interprete giurato del registro in una determinata lingua straniera, l’interprete dichiara sotto giuramento che l’unica finalità della consulenza prestata in quel preciso momento è far conoscere la verità circa l’oggetto della consulenza stessa.

Lo stesso tipo di giuramento viene richiesto al traduttore giurato quando il giudice richiede asseverazioni di traduzioni. Il compito è quello di dichiarare, mediante un atto pubblico e sotto giuramento, che la traduzione asseverata è completa e fedele al testo di partenza scritto in un’altra lingua.

Un traduttore iscritto all’albo, inoltre, può essere chiamato a collaborare con la Procura della Repubblica per aiutare le forze dell’ordine, Carabinieri, Polizia di Stato e Guardia di Finanza in determinate inchieste, per esempio per intercettazioni telefoniche. I contenuti possono essere i più vari: dallo spaccio di droga, al terrorismo, all’estorsione, alla finanza, alla mafia…

 Il compito del traduttore iscritto all’albo CTU è, come potete ben dedurre, estremamente delicato e purtroppo non viene pagato dallo Stato adeguatamente.

Le funzioni del traduttore giurato non si esauriscono nella traduzione giurata o con l’asseverazione di una traduzione. Ovviamente, il traduttore giurato è tenuto alla massima riservatezza rispetto ai contenuti dell’asseverazione oggetto della propria consulenza. Per sapere quali sono i documenti richiesti per l’iscrizione, consulta Documenti per l’iscrizione all’albo CTU.

 Stai cercando un traduttore giurato a Padova iscritto all’albo del Tribunale che possa occuparsi della tua traduzione giurata?

©2018 Giuritrad Traduzioni Asseverate – Traduzioni Giurate | Prato della Valle, 105 – 35123 Padova | P.IVA: 03977090285

 Tel. +39 335 31 97 62 | privacy & cookies