La Bolivia aderisce alla Convenzione dell’Aja del 5 ottobre 1961

Home: Traduzioni Asseverate » Asseverazioni » La Bolivia entra nella Convenzione dell’Aja
Bolivia Convenzione dell'Aja
La Bolivia entra nella Convenzione dell’Aja. Dallo scorso 14 maggio 2018 è entrata in vigore in Bolivia la Convenzione dell’Aja del 5 ottobre 1961 e con ciò la Bolivia ha iniziato ad applicare su tutto il territorio nazionale tale semplificazione burocratica.

Contestualmente, tutti i documenti stranieri che devono essere utilizzati in Bolivia, prodotti in qualsiasi Stato aderente alla Convenzione dell’Aja (sono ormai 115 i Paesi che ne fanno parte), devono recare tale timbro di Apostille dell’Aja, che di per sé attesta l’autenticità del documento.

Bolivia nella Convenzione dell’Aja: cosa comporta per i cittadini?

L’entrata in vigore in Bolivia della Convenzione dell’Aja del 5 ottobre 1961 implica per i cittadini boliviani l’abolizione della legalizzazione di atti pubblici stranieri. Pertanto, con l’apostillazione, le pratiche burocratiche in procedimenti giudiziari, amministrativi, notarli, ecc. vengono espletate in modo più veloce, sicuro e con meno spese per il cittadino.

Circolare del Ministero dell’Interno italiano sull’entrata della Bolivia nella Convenzione dell’Aja

Il Ministero dell’Interno italiano, nella Circolare n. 11 del 03/07/2018 ha dato comunicazione a tutti gli organi pubblici della Repubblica Italiana dell’entrata in vigore il 7 maggio 2018 della Convenzione dell’Aja per lo Stato Plurinazionale della Bolivia.

Il Ministero ha comunicato questa informazione per informare alle autorità pubbliche di tale circostanza: se infatti si deve viaggiare in Bolivia per motivi di studio, di lavoro, di cittadinanza, di matrimonio, per scambi culturali o commerciali, ecc., sarà sufficiente d’ora in poi che i certificati originali siano muniti del timbro di Apostilla dell’Aja.

Tale timbro viene apposto in Italia dalla Prefettura, su certificati rilasciati dal Comune o dalla Camera di Commercio, e dalla Procura della Repubblica su atti notarili o atti o certificati rilasciati dal Tribunale. Ne abbiamo parlato nella nostra pagina dedicata Traduzioni Legalizzate.

Traduzione dall’italiano allo spagnolo per la Bolivia

Adesso è possibile per i cittadini che devono viaggiare in Bolivia, in virtù dell’adesione della Bolivia alla Convenzione dell’Aja, farsi fare la traduzione dall’italiano allo spagnolo dei propri documenti in Italia, da un traduttore ufficiale senza il tramite del consolato, con meno costi e più velocemente.

Il traduttore, una volta avrà fatto la traduzione in spagnolo dei documenti italiani apostillati in Prefettura e dopo aver fatto l’asseverazione in Tribunale con traduzione giurata in spagnolo,  farà apporre dalla Procura della Repubblica presso lo stesso Tribunale una nuova apostille sul verbale di traduzione asseverata.

La Bolivia ha necessità dell’Apostille dell’Aja sull’originale e anche sulla traduzione. La doppia Apostillazione viene richiesta in tutti i Paesi dell’America Latina, e anche in Bolivia.

In questo modo, nessuna autorità pubblica o privata in Bolivia potrà rifiutare i documenti.

Con l’entrata della Bolivia nella Convenzione dell’Aja del 5 ottobre 1961 non è più necessario, quindi, rivolgersi all’autorità diplomatica boliviana (il consolato della Bolivia) per rendere legali i propri documenti rilasciati in Italia. La legalizzazione è stata sostituita dall’apostilla.

Traduzione dallo spagnolo all’italiano dei documenti emessi in Bolivia

SPAGNOLO ITALIANO TRADUTTORE

Nello stesso modo, i cittadini boliviani che devono venire in Italia per far valere i propri documenti boliviani in Italia, devono procedere con l’apostillazione in Bolivia PRIMA di portare i documenti in Italia.

Qui in Italia faremo una traduzione giurata dallo spagnolo all’italiano dei documenti rilasciati in Bolivia e le autorità italiane saranno tenute ad accoglierli senza altre formalità.

Come avrai capito, l’entrata della Bolivia nella Convenzione dell’Aja rappresenta un grande vantaggio. 

Hai bisogno di una traduzione o una Apostilla per Bolivia?

©2018 Giuritrad  | Prato della Valle 105 – 35123 Padova | P.IVA: 03977090285

 Tel. +39 335 31 97 62 | privacy & cookies